Speciale Brexit #7: ObesOwen scelgo te!

2

14 luglio 2016 di Scarpe Sciolte

Nel giorno in cui quella piaga sociale chiamata Pokemon Go é arrivata in UK, su tutti i giornali anglofoni non si parla d’altro che del team scelto dalla neo premier “Theresa May”.
In particolare la notizia del giorno che ha lasciato a bocca aperta praticamente ogni essere vivente pluricellurare sparso per il globo, é la carica di Ministro degli Esteri conferita a quell’esempio di intelligenza e competenza che prende il nome di Boris Johnson ma che, visto che mi sta simpatico come un guasto alla caldaia di venerdí sera, ribattezzeró per tutto l’articolo come “ObesOwen” (se non avete idea a quale Owen mi riferisco andate a cercare su google immagini “Owen Wilson” e buttateci sopra un bel pó di chili immaginari).
Ora, fatta quest’introduzione utile come un impiegato alle poste, cerchiamo di fare il punto su chi effettivamente é il neo-ministro degli esteri britannico.
Boris “ObesOwen” Johnson, nasce il 19 Giugno del ’62, in un ospedale di Mahattan, nei cari, vecchi e armati fino ai denti, Stati Uniti D’America.
La sua nascita viene registrata sia dalle autoritá US che da quelle britanniche (presso il consolato britannico) e, per tale motivo, acquisisce entrambe le cittadinanze.
Figlio di Stanley Johnson politico anch’esso politico dell’area dei conservatori (dal ’79 all’84) nonché dipendente della commissione Europea.
Tanto perché ci piace essere ironici, il papá di ObesOwen é “co-presidente” del gruppo “Environmentalists for Europe” (Ambientalisti per l’Europa), un gruppo di ambientalisti pro-EU che avviarono una campagna a favore del “Remain”.
Visto che ObesOwen é stato uno dei fautori, insieme a quell’altra volpe di Farage, della campagna “Leave”, capirete da voi che, tra padre e figlio, l’ironia si é sprecata…
Per quanto riguarda la madre di ObesOwen non c’é molto da dire: una pittrice inglese che ha divorziato dal marito e che si é rispostata con un professore americano nell’88.
Torniamo peró al fulcro di questo Speciale Brexit: Il caro, vecchio Boris.
Tanto per farvi capire il livello di uno che é stato scelto come MINISTRO DEGLI ESTERI ,quest’anno ha vinto 1000 sterline di premio per un poema offensivo sulla Turchia….
Sembra peró che offendere nazioni estere sia una cosa di cui si occupi da parecchio tempo e sulla quale sembra non avere competitors…
– Questo é quello che disse di Putin: “Nonostante assomigli a Dobby l’elfo domestico, lui é uno spietato tiranno manipolatore”
– Un suo profondo pensiero verso la Cina: “Non dobbiamo temere i cinesi (che vivono in UK ndr) […] la loro influenza culturale é praticamente zero e non tende a crescere”
– Neanche il Canada, L’Australia, l’India e tutti gli altri paesi appartententi al Commonwealth sono rimasti fuori dagli attacchi: “Si dice che la regina deve amare il Commonwealth, anche perché i paesi che ne fanno parte la riforniscono di folle incitanti di negretti sbandieratori (ho usato il termine negretti perché la parola che ha creato il problema in questione era il termine “Piccaninnies” che ho scoperto essere un termine particolarmente razzista in cui gli angolofoni si riferiscono ai bambini di colore ndr)
– Riguardo l’America, Obesowen ha semplicemente criticato negativamente sia Obama che gli attuali candidati, senza farsi troppo problemi
– Ora tocca ai cugini d’oltralpe: Una volta ha ripreso il sindaco di Bordeaux, che all’epoca rappresentava 239’517 persone (i cittadini di Bordeaux ndr) in quanto, sapendo che circa 250’000 francesi vivevano all’epoca a Londra, ed essendo sindaco della stessa, lui alla fine poteva essere considerato il sindaco della terza piú grande cittá francese del pianeta
– In Giappone invece ha dato il meglio di se durante una partita con dei bambini di “Touch Rugby”, dove ha  gentilmente scaraventato a terra uno dei piccoli partecipanti.
Vi consiglierei di vedere il video cliccando QUI.
Diciamo quindi tranquillamente che siamo di fronte ad un genio inarrivabile dei rapporti internazionali.
Sulla sua pagina di Wikipedia dedicata troviamo questa simpatica definizione: “Johnson é una figura controversa della politica e del giornalismo britannici.
É stato criticato da diverse figura sia di destra che di sinistra ed é stato accusato di discriminazione, favoritismi, razzismo e linguaggio omofobico, pigrizia e anche, giusto per non guastare, un pizzico di Disonestá”.
Nella storia piú recente, come sicuramente saprete e come detto pocanzi, Obesowen é stato uno dei piú attivi sostenitori della campagna per il Leave insieme a Farage e, sempre insieme a quest’altro dubbio personaggio dallo sguardo che ricorda tanto quel simpatico burlone di Pennywise, hanno abbandonato la nave subito dopo aver vinto.

farage

Pennyrage

Ora che invece hanno trovato una persona con gli attributi (o la pazzia pensatela come volete) che si é messa alla guida di una nave alla deriva (Theresa May), si é ripresentato con l lo stesso tempismo dei peperoni della cena precedente durante la colazione con Latte e coco pops.
Il fatto che questa persona, che ci tengo a sottolineare rasenta il ridicolo, sia stata messa a carico di un ministero importante come quello degli esteri (specialmente in questo preciso momento storico), ha generato un’ondata di sdegno e sorpesa che sta rimbalzando ovunque in ogni parte del mondo.
In pratica Johnson agli esteri é come se mettessi Mengele a condurre Telethon, Hitler a presenziare la cerimonia di un bar mitzvah, Stalin a dirigere un asilo nido, Mussolini a fare lo stratega o Renzi a guidare una nazione….
Inutile quindi dire che la scelta non é stata accolta bene e, ogni giorno che passa, l’apprezzamento che i miei vicini scozzesi hanno nei riguardi degli inglesi, sta precipitando a vista d’occhio e, sempre piú forte, sta prendendo piede l’idea di un nuovo referendum per l’indipendenza.
Cosa possiamo aspettarci dal nuovo ministro degli esteri?
Bella domanda…
Forse l’unica risposta plausibile é “di tutto”….
Vi tengo, come sempre, aggiornati!
Grazie come sempre per le condivisioni e i like!
A presto
Ste

Annunci

2 thoughts on “Speciale Brexit #7: ObesOwen scelgo te!

  1. Oltre ai già citati ottimi rapporti con il Giappone per via del touch rugby, ricordiamo che Boris ha già già gettato le basi per delle idilliache relazioni diplomatiche con la Germania giocando a calcio: https://www.youtube.com/watch?v=iWIUp19bBoA

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

La nostra guest house

Ciao bella gente! É con estremo piacere che vi informo che finalmente la nostra guest house é pronta! Se cercate, quindi, un bel letto matrimoniale comodo con TV e Wi-Fi vi consiglio di dare un'occhiata al nostro sito web! Stefano, Federica, la piccola Ale e quel mattacchione di Totó, vi danno il benvenuto a "The Shire": la nostra guest house nel cuore della Scozia Centrale :-) www.theshireguesthouse.com

Archivio

Calendario dei post

luglio: 2016
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: