Favorisca patente e libretto! Come convertire la propria patente

25

28 marzo 2016 di Scarpe Sciolte

Carissime lettrici e carissimi lettori di tutto il pianeta terra, in questo Marzo ormai agli sgoccioli, permettetemi di inziare ringraziandovi per i complimenti che “quasi” ogni giorno mi inviate sulla pagina Facebook di Scarpe Sciolte e/o direttamente attraverso questo blog. Devo ammettere che mi date un valido motivo per portare avanti questa che ormai sta diventando una vera e propria “mini-guida” alla Scozia quindi non smettete di dedicarvi all’antica arte dell’adulazione… 😉
A piú di un anno dall’inizio di questo bloggaccio sgangherato, voglio ringraziare personalmente Lauryn77 che é uno degli utenti “piú anziani” (per i piú maliziosi parlo di “iscrizione” e non di anagrafe) che non manca mai di partecipare attivamente sia qui che sulla pagina facebook (grazie di cuore Lá ;-). Scusatemi ma ne approfitto per segnalarvi il suo blog a questo LINK.
Un ringraziamento speciale inoltre va al tipo che, quasi una volta a settimana, ci visita direttamente da Singapore! Se sei italiano, grazie, altrimenti, con estrema probabilitá non avrai capito una minchia di quello che ho detto ma vabbé siamo contenti lo stesso, tu continua pure a seguirci dalla nazione che ha dato i natali all’inarrivabile Chin Han, ovvero il tipo che interpreta il contabile che si fa rapire da batman nel secondo capitolo della trilogia dell’uomo-pipistrello con la raucedine 😉

biascica

Chin Han durante le riprese de “Il cavaliere Oscuro”

Ora, fatta quest’introduzione, utile ai piú come una canna da pesca per vegani, veniamo di prepotenza al motivo per cui questo articolo é venuto alla luce: parlarvi del processo di conversione della patente italiana in patente UK.

sophies-fish2

La risposta definitiva alla domanda: WTF?

La prima domanda che vi potrebbe saltare in mente, curiosi come una faina in una voliera, dovrebbe essere questa: é obbligatorio convertire la patente per guidare in UK?
La risposta, manco a dirlo, é no. Non é obbligatorio.

ma va

Severo ma giusto…

E allora potreste pure chiedermi, senza indugio alcuno, “E perché dovrei convertire la patente se quella italiana mi va bene lo stesso?”
Anche se so che nel vostro intimo, oltre a Chilly, c’é anche la voglia di “mettermi in difficoltá” con domande talmente tanto estreme da far sembrare la spartan race, una passeggiata per funghi, in questo caso, putroppo per voi, ho la risposta bella che pronta e, cari discepoli dalla scarpa sciolta, la condivideró con voi, con la stessa generositá con cui un imprenditore condivide il proprio succosissimo appalto con l’onestissimo assessore di turno per mezzo di strumenti di transazione economica risalenti ai tempi antichi chiamati volgarmente “mazzette”.

mazzettaminatore

Una tipica mazzetta da appalto

Prima di rispondervi peró partiamo dal fatto che se siete venuti in Scozia per “farvi un’esperienza”, non ha il minimo senso andare a spendere sterline faticosamente raggranellate, per avere una patente che poi andrá riconvertita nuovamente in Italia in un futuro piú o meno prossimo.
Diciamo quindi che il target di questo articolo sono tutte quelle persone che qui hanno intenzione di fermarsi almeno “per un pochetto”.

 

Ned_Flanders

La prima cosa che mi è venuta in mente mentre scrivevo il termine “pochetto”

Tornando alla risposta di cui sopra, nel mio personalissimo caso, ho optato per la conversione della patente per tre motivi:
Motivo numero 1: La patente mi era scaduta a Dicembre 2015
Motivo numero 2: Non avevo un documento UK valido
Motivo numero 3: Dovevo comprare l’auto e avevo “sentito dire” che, con una patente UK, l’assicurazione sarebbe venuta a costare di meno.

l43-areleh-harel-110819182020_big

Rappresentazione per immagini del mio stato d’animo durante la stipula del contratto di assicurazione RCA

Salto a piedi pari il primo punto in quanto mi sembra sufficientemente “autoesplicativo” e, felice come un deputato il giorno di paga, vi spiego, prima che vi terrorizziate piú del dovuto, “il motivo numero 2”. Permettetemi di rassicurarvi fin da subito partendo dal fatto che , qui in UK, potete: entrare, lavorare, vivere, mendicare, organizzare sit-in travestiti da little pony, ricercare fondi destinati alla ricerca sull’esistenza di Padania e Molise, considerare il PD un partito di sinstra, andare a vedere l’ultimo film di Batman vestiti da tostapane e altre assurdità del genere, anche con la sola, brutta e sgualcita carta d’identitá italiana.
Ovviamente, visto che parliamo di questo blog e, come ormai avrete capito sento il bisogno fisico di essere logorroico oltre l’umana sopportazione, e purtroppo per voi mi é venuta voglia di raccontarvi un episodio che mi è venuto in mente giusto adesso che sto parlando di “documento UK valido”.
Questo è quello che accadde qualche mese fa alla Tesco di Easter Road, zona Leith, Edimburgo, Scozia, UK, Europa, Terra, Sistema Solare, Topolinia, giusto per farvi capire che avere un documento UK puó sempre fare comodo… Tipo coltellino svizzero per intenderci..

4904465

Ormai avrete imparato pure voi a conoscermi…

Era sera e, insieme a Federica ed Alessia, usciamo a fare un minimo di spesa.
In programma per la settimana c’era un bel ragu vegano DOC a base di macinato misto, con carote, sedano e cipolle, il tutto innaffiato da una bella spruzzata di vino bianco.
Anche se potrá sembrarvi un colpo di scena che manco il finale di Shutter Island, nella lista della spesa era presente, appunto, proprio il vino bianco.

ma va

Dopo una ricerca che nemmeno Indiana Jones nel tempio perduto, riesco a trovare un vino bianco talmente tanto a buon mercato che a confronto il pane secco poteva essere considerato un bene da investimento alla stregua di un rolex e, felice che da li ad un paio di giorni mi sarei sparato un piattozzo di tortellini al ragú in bianco, come antica tradizione vegana comanda, mi avvicino assieme alla mia sagrada famigliola a quel macchinario infernale chiamato “Cassa Automatica”.
Mentre Federica passa gli articoli uno ad uno sotto l’impietoso laser per i codici a barre, nel momento esatto in cui la malefica radiazione elettromagnetica incontra il codice a barre del vino annacquato, la cassa si blocca e viene prontamente richiesto l’intervento di un simpatico addetto del supermercato.
Nel giro di pochi secondi mi si palesa un omino con una giacchetta blu, camicetta bianca e un girovita degno di apposita menzione, che mi chiede un documento per la verifica dell’etá, visto che stavo acquistando un bene a base alcolica.

carriola

Eccovi una carriola completamente decontestualizzata. Apprezzatela fino in fondo e proseguite pure con la lettura.

Ora giá arrivare a definire quel distillato di acqua piovana, alcool, é quanto di piú vicino ad una bestemmia urlata al centro esatto di un pentacolo infuocato mentre si sacrifica una capra albina vergine ad un dio dei tempi antichi, ma, a 30 anni suonati, con una barba talmente tanto lunga che Gandalf a confronto avrebbe potuto fare il testimonial della Gillette e un bimba in braccio che in quel momento stava urlando frasi sconnesse nella lingua di Morgoth, mi sembrava assurdo che mi venisse chiesto un documento…

 

beard

Una mia foto scattata di recente

Vabbé, penso tra me e me, mettiamo a terra il piccolo Nazgul, e cerchiamo la carta di identitá per dimostrare alla versione pignola di Pinco Pallo, che ho piú di 25 anni…
Ora é successo questo: se invece del documento di identitá gli avessi dato uno schiaffo a mano aperta caricato con violenza dal basso verso l’alto, probabilmente l’omino della Tesco si sarebbe stupito di meno. Aveva una faccia talmente tanto diffidente che pareva gli avessi dato una mazzetta di soldi falsi… Bah

stupore_1

Impiegati Tesco di fronte una carta d’identitá italiana…

La mia carta d’identitá gli creava un misto tra repulsione e diffidenza e, ad essere sinceri, un po la cosa mi diede fastidio… Non tantissimo perche alla fine ero e sono consapevole che in tutti i paesi “moderni” d’europa ormai siamo gli ultimi che hanno quel tipo di carte di identitá, peró cazzarola un pochetto di nervi me li fece venire mr Pallo.

 

Anger_Controlls_Him

La mia tipica faccia da “leggero disappunto”

Vabbé dopo un minuto abbondante, il tipo mi dice quel documento per loro non era valido e che il vino da due soldi, che a confronto l’acqua di palude poteva essere venduta come superalcolico, non me lo sarei potuto portare a casa… Con un sorriso simpatico e opportuno come un nazista in un convegno sulla Shoa, il tipo mi storna il vino dallo scontrino e si incammina in slow motion verso lo scaffale dei vini…

 

don camillo

Io mentre sceglievo il Santo da chiamare

Il riassunto di questa esperienza é che la Scozia é quella fantastica nazione in cui con una carta di identitá italiana puoi pagare le tasse, aprire un conto in banca e finanche comprare una casa ma guai a te se ti azzardi a comprarci una bottiglia di vino piú scrauso di un telefilm argentino degli anni 80 doppiato fuori sync….. (Tratto da una storia vera….).

el magnate

Un fotogramma in HD della telenovela sudamericana “El Magnate”. Una perla registica andata in onda sul canale “Telemundo” nel 1989.

Momento deriva mentale finito… Torniamo al succo dell’articolo!

Vabbé diciamo quindi che, visto che non era la prima volta che il mio documento non veniva “visto di buon occhio”, pensavo che avrei unito “ l’utile al dilettevole avendo un rimpiazzo della mia patente italica, con una con la Union Flag sopra.

Frankenstein_Junior_02_-_Igor_occhio

Definizione per immagini di “buon occhio”…

Diciamo pure che la spiegazione del secondo punto si é involontariamente trasformata in una puntata di sentieri… E manco una di quella belle, aggiungerei…
Vi prometto che il terzo punto sará breve come un corteo anti-Putin in piena Piazza Rossa.

images

L’emblema indiscutibile della Democrazia…

Da quello che ho visto, durante le fasi di stipula del contratto assicurativo per la mia macchinina scozzese, mi é stato chiesto se la patente fosse UK o extra-UK e, suppongo, che questo abbia inficiato sul prezzo finale (o almeno cosí si vocifera per i vicoli sporchi e malfamati di Edimbra).

premi-biennale_1

Un bar di Caracas ci sta sempre bene…

Ora, fatta un introduzione leggermente piú corta di una fila alle poste, ma comunque noiosa come una chiacchierata sull’evoluzione con un testimone di geova leghista la domenica mattina, veniamo alla guida pratica che vi permetterá di convertire la vostra patente italiana in una UK nuova e fiammante.

12189131_10207646255985202_2123655906944839277_n

L’ormai immancabile Jim non crede che io stia finalmente iniziando l’articolo….

Innanzitutto ci servono i moduli appositi rilasciati dalla motorizzazione civile che qui si chiama “DVLA” (Driving & Veichle Licensing Agency). Questi moduli si possono reperire in due modi: presso un ufficio postale o direttamente online.
Nel mio caso ho inviato la richiesta tramite il sito della DVLA.
Per prima cosa bisogna iniziare la procedura guidata nella sezione apposita “Exchange a foreign driving licence” a questo simpatico link —> SIMPATICO LINK
La procedura é talmente tanto semplice che se ve la spiego passo passo vado in depressione.

 

francigena_rosso_naturale

Una foto, praticamente introvabile, di una lavatrice da 8 Kg con carica dall’alto e sensore per il risparmio energetico

Vi basti sapere che, una volta terminata la suddetta procedura, nel giro di un 5/7 giorni lavorativi, vi verranno consegnati a casa i moduli da compilare.
Nel mio caso ho richiesto due differenti moduli.
Il primo modulo era il modulo base per la patente B di Federica e il secondo era un modulo per la mia patente A, B e C.
I moduli sono piú o meno molto simili e i costi di base per la conversione sono gli stessi.
Parliamo di 43 sberle che, se vi fate fare l’assegno in posta da allegare con la spedizione dei moduli, diventano circa 50 sterline.
La grossa differenza consiste nella visita medica.
Per la semplice patente B, non é necessario fare alcuna visita (ovviamente oltre una certa eta la visita é obbligatoria) mentre per la C ho dovuto fare un check up completo che mi é costato la bellezza di 115 grasse grosse e succose sterline…

l43-areleh-harel-110819182020_big

A volte ritornano…

Per tutti i possessori di patente C e D: quando andrete dal medico ricordatevi di portare l’apposito modulo (ricevuto dal DVLA) da far compilare dal medico e controllate che tutte le parti siano state completate (pena il reinvio della richiesta al mittente).

 

Giusto per completezza di informazioni, se avete la patente C/D ma non avete intenzione di guidare mezzi pesanti e/o ritenete che prendere la patente per i camion/autobus sia stato un mero errore di gioventú, potete decidere di rinnovare solo la patente A e/o B, evitando quindi l’obbligo della visita medica e, di conseguenza le 115 sterle in piú…

Adesso veniamo al punto cruciale della conversione: l’invio dei documenti originali.
Nel pacchetto di roba inviata a mezzo posta avevo incluso i seguenti documenti ORIGINALI:
– Carta di identitá
– Patente Italiana
– Due Fototessere fresche di stampa

Visto che sono una personcina particolamente fortunata, nel mio personalissimo caso, la prima volta che inviai tutto il pappié al DVLA, qualche giorno dopo, mi fu reinviato tutto indietro, perché erano mancanti una paio di crocette nel modulo relativo alla visita medica (quelle relative alle malattie cardiache che il GP aveva simpaticamente omesso).
La cosa che non mi sarei mai aspettato peró é che nella busta trovai un documento firmato da un impiegato del DVLA in cui mi veniva espressamente comunicato che la carta di identitá NON doveva essere inclusa alla richiesta e che, l’unico documento necessario era la patente italiana e che, quindi, avrei dovuto rimandare il tutto SENZA allegare la CI.
Mi sono permesso di sottolineare questo punto perché io stesso ero convinto che la carta di identitá fosse un documento essenziale per la conversione della patente (come in realtá piú volte letto nei documenti ricevuti proprio dal DVLA), ma vi assicuro che ho un foglio scritto e firmato in cui mi si specifica che la CI NON deve essere inviata… Bah… Valli a capire sti britannici…

12189131_10207646255985202_2123655906944839277_n

No seriamente spiegatemi voi perché Jim continua a non fidarsi…

Mi permetto inoltre di suggerirvi una cosetta.
Visto che da noi c’é il sistema del rinnovo tramite micro tagliandino che, nel giro di un paio d’anni, diventa meno leggibile di una ricetta medica scritta da un dottore con il Parkinson e la cataratta, io ho deciso di includere ai documenti che stavo inviando, un ingrandimento del suddetto tagliandino in maniera da renderlo comprensibile, visto che, quando mi reinviarono indietro il modulo la prima volta, il simpatico addetto del DVLA aveva messo come data di scadenza della mia patente quella di 5 anni prima e non aveva minimamente visto il tagliandino demoniaco scolorito recante la scadenza a Dicembre…

 

c4fac26d67825ed0f95d2cfdec069227_169_l

In alto a SX potete ammirare il malefico tagliandino scolorente

Per quanto riguarda il metodo di spedizione, visto che mi é personalmente successo che dei documenti originali venissero persi, ho scelto per il servizio della royal mail “consegna-garantita-entro-mezzogiorno-del-giorno-lavorativo-seguente-ma-ti-giuro-che-te-lo-consegno-parola-di-lupetto-croce-sul-cuore-cascasse-il-mondo-trallallero-trallallá”.

faccia

Si si lo giuro! Il servizio si chiama proprio cosí! Chiedete in posta…

Costi di questo servizio? SBAM! Circa 6 sterline per una busta da meno di 15 grammi….
Praticamente costa meno una settimana alle Maldive che spedire i pacchi con il servizio “consegna-garantita-entro-mezzogiorno-del-giorno-lavorativo-seguente-ma-ti-giuro-che-te-lo-consegno-parola-di-lupetto-croce-sul-cuore-cascasse-il-mondo-trallallero-trallallá”.
Vabbé sono stati soldi ben spesi e, visto che la prima volta mi é tornato indietro il modulo, sono stati soldi ben spesi DUE volte….

 

l43-areleh-harel-110819182020_big

Ovviamente non c’é due senza tre

12 sberle totali e passa la paura….
Ah quasi dimenticavo… Visto che bene o male grazie a questa conversione siete progressivamente diventati piú poveri di uno stato africano in recessione, trovate il modo di spendere altre 5 sberle e rifatevi le fototessere in una di quelle piccole stazioncine che si trovano nelle stazioni e/o direttamente negli uffici postali.
Ve lo consiglio perché le foto richieste devono essere fatte in un certo modo e hanno diversi requisiti e, grazie alle indicazione nella macchinetta per le fototessere, vi risparmierete l’invio di fototessere “non conformi” e, quindi eviterete di dover rimandare tutto da capo con conseguente spesa di altre 6 sterle per la spedizione con servizio “consegna-garantita-entro-mezzogiorno-del-giorno-lavorativo-seguente-ma-ti-giuro-che-te-lo-consegno-parola-di-lupetto-croce-sul-cuore-cascasse-il-mondo-trallallero-trallallá”.

 

Chiudo questo brevissimo e sinteticissimo articolo dicendovi che, dall’invio dei documenti, alla ricezione della patente, sono trascorse poco meno di 3 settimane e che la vecchia patente NON mi é stata riconsegnata.
Come sempre vi invito a dire la vostra commentando sia qui che sulla pagina Facebook di ScarpeSciolte e vi ricordo che ogni condivisione vi dará la possibilitá di candidarvi a sindaco di Piobbico. Come sempre fatelo per voi! Buttatevi in politica! Condividete! Piobbico vi aspetta!
PS prima di abbandonarvi, vi ricordo che ho avviato un progettino parallelo chiamato “LA Scarpa Sciolta del mese” in cui pubblico un’intervista ad un altro expat come il sottoscritto!
Siete lavoratori, studenti, disoccupati, astronauti, molisani? Nessun problema! Fatevi sotto!
Se volete dare il vostro contributo partecipando alla rubrica, non dimenticatevi di contattarmi attraverso la pagina Facebook e saró piú che felice di mandarvi le domande per l’intervista!
Un Abbraccio di quelli che riscaldano le dita dei piedi e grazie in anticipo per tutto il supporto 😉
Ste

Annunci

25 thoughts on “Favorisca patente e libretto! Come convertire la propria patente

  1. lauryn77 ha detto:

    ma grazieeeeeee (ora proseguo a leggere, non potevo trattenermi ahhaha)

    Mi piace

  2. lauryn77 ha detto:

    ok letto tutto…ottime informazioni. sta benedetta carta d’identità italiana cartacea è proprio una schifezza…al prossimo giro presento la patente anche io…

    Mi piace

  3. lauryn77 ha detto:

    L’ha ribloggato su Lauryn on the webe ha commentato:
    Utile guida 🙂

    Mi piace

  4. Sia mio marito che io l’abbiamo convertita perchè in scadenza e la C.I. l’hanno voluta sia per me che per lui. Semplice patente B la nostra ( no…quella di mio marito era anche A o C …quella per moto per intenderci…) niente visita medica e in 2 settimane o poco più…entrambi con patente nuova UK. Effettivamente la C.I italiana non tutti la comprendono…ma indicando dov’è la data di nascita non ho mai avuto problemi a comprare alcool!
    Complimenti per la pagina…davvero divertente e utile! 😉

    Mi piace

    • Scarpe Sciolte ha detto:

      Ciao Rita! Non so che dirti… Anche io sapevo che la carta era una cosa necessaria ma quando mi hanno rimandato indietro la busta con tutti i documenti mi hanno anche scritto e firmato un foglio in cui mi veniva espressamente richiesto di NON mandare la carta d’identitá…. Boh valli a capire… Per quanto riguarda l’alcool anche a me non hanno mai fatto storie, per il semplice fatto che non sembro proprio giovanissimo e il documento non mi é stato mai richiesto. Solamente quella volta in Tesco mi crearono problemi ma, mi sembrava divertente condividere la cosa… Tuttavia devi ammettere che con la nostra CI storcono il naso un pó tutti… Grazie per i complimenti e ci si vede in giro. Un abbraccione
      Ste

      Mi piace

  5. LaPasionaria ha detto:

    Non ci crederai ma anche io ho litigato con la commessa di Asda una volta perche’ non voleva accettare la mia carta di identita’ come documento valido (stavo comprando anche io un pessimo vino bianco per fare il risotto allo zafferano). Alla fine, il mio commento e’ stato: “voglio parlare con lo store manager perche’ questo e’ un documento riconosciuto dal vostro governo e alla dogana all’aeroporto non fanno mai storie”. Alla fine, il vino me l’hanno dato senza storie 🙂

    Anche io ho convertito la patente qualche anno fa perche’ la mia era in scadenza e, piuttosto che fare la pratica tramite l’AIRE, avrei preferito fare il cammino di Santiago in tacchi a spillo. A me hanno chiesto anche la traduzione giurata della carta di identita’ e della patente italiana all’epoca ma forse le regole sono cambiate. Per il meglio, perche’ solo la traduzione mi e’ costata quasi £ 70 😦

    Senti, ti posso chiedere una cosa che non c’entra niente? La foto dei filetti di pesce vegano l’hai trovata sul web o l’hai fatta tu? Il mio ragazzo e’ vegano e io vegetariana, se mi dici dove li hai trovati mi faresti un enorme favore (giusto per avere delle alternative al cibo di emergenza da freezer per quando non abbiamo voglia di cucinare). Grazie mille!

    Mi piace

    • Scarpe Sciolte ha detto:

      Ciao carissima! Purtroppo non avevo voglia di litigare con lo staff e ho lasciato semplicemente perdere… peró ammetto che hai fatto piú che bene!
      Purtroppo per te la foto l’ho presa da internet ma puoi trovare altre info qui sotto! http://sophieskitchen.net/ (se mai dovessi comprarli ti prego fammi sapere come sono perché non volermene a male ma la diffidenza regna sovrana in me….) 😉 grazie per il tuo commento riguardo la patente! Credo che siano cambiate parecchie cose negli ultimi anni… Tu hai mandato la cartacea o quella di plastica?

      Mi piace

    • Juana R ha detto:

      …allora quello di Asda deve essere un vizio, a me e’ successo due volte, una con un pacco di birre e una con l’amaretto. Quando dissi “OK, faccio pagare lui” indicando la persona che era con me, chiaramente ben oltre i 21 anni, lei mi rispose: eh no, e io come lo so che poi non lo bevi tu, ora che mi hai detto che e’ per te?
      I. CAN’T. WIN!

      Mi piace

  6. Luigi ha detto:

    Informazioni utilissime come sempre. Se avrò riuscirò a fare il grande salto verso la Scozia saprò chi ringriaziare 😉

    Piace a 1 persona

  7. Riccardo ha detto:

    Io ho fatto per me e mia moglie la patente internazionale, valida per 3 anni… spero sia valida tanto quanto quella only uk… per il momento ^^’

    Mi piace

    • Scarpe Sciolte ha detto:

      In che senso internazionale? Spiegati meglio che mi hai incuriosito!

      Mi piace

      • Riccardo ha detto:

        In pratica alla motorizzazione, con meno di 50€ circa… non ricordo quanto
        ti danno una patente valida in tutto il mondo, per 3 anni… sembra un giornalino multilingue con la tua foto

        Loro mi dissero “ma UK è europa non serve, li basta la patente Italiana”
        ma l’ho voluta fare cmq

        Piace a 1 persona

  8. Marta ha detto:

    Articolo molto utile e divertente, grazie! Posso chiederti solo una cosa: ma durante le tre settimane di attesa della nuova patente Uk, si può circolare senza la patente italiana? Conviene farne una fotocopia just in case? Cosa mi consigli?

    Mi piace

    • Scarpe Sciolte ha detto:

      Purtroppo non puoi circolare in quanto sei senza patente e dubito che la copia, in caso di controllo, possa essere considerata valida… Non ti nego però che ho diversi amici che hanno guidato anche “durante”… Da un punto di vista “legale” non credo sia possibile.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

La nostra guest house

Ciao bella gente! É con estremo piacere che vi informo che finalmente la nostra guest house é pronta! Se cercate, quindi, un bel letto matrimoniale comodo con TV e Wi-Fi vi consiglio di dare un'occhiata al nostro sito web! Stefano, Federica, la piccola Ale e quel mattacchione di Totó, vi danno il benvenuto a "The Shire": la nostra guest house nel cuore della Scozia Centrale :-) www.theshireguesthouse.com

Archivio

Calendario dei post

marzo: 2016
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: